Luceverde a supporto della mobilità anche in caso di emergenze e di eventi eccezionali

Formula e Roma evidenzaLuceverde a supporto della mobilità anche in caso di emergenze e di eventi eccezionali. Ci prova, Luceverde, da quasi un decennio sempre con l’idea di rendere all’utenza un servizio di pubblica utilità. Cosa certamente non semplice, se confrontata con le criticità delle grandi città italiane, sempre più densamente popolate soprattutto nella loro cintura periferica, dove intorno ai nuovi complessi residenziali sorti negli ultimi anni scorre una rete di arterie stradali grandi e meno grandi che riversano verso il centro città una gran mole di traffico.

Ci prova, Luceverde, ad anticipare agli automobilisti, pendolari di città e dell’hinterland, quel che li aspetta tra un raccordo, una diramazione, una tangenziale o una consolare. Viabilità già abbastanza critica nelle sue giornate più ordinarie, che basta poi un temporale un po’ più violento per metterla in ginocchio, tra scooteristi convertiti in automobilisti per quella giornata piovosa e genitori che accompagnano i figli a scuola per risparmiargli un’infreddatura. E siamo ancora nell’ordinario, che nella difficoltà di un nubifragio mette comunque in ginocchio la città.

Sul n. 17 di OndaVerde, la rivista ACI per la mobilità sostenibile, è stato pubblicato un articolo con gli eventi del 2018 che hanno avuto un impatto sulla mobilità della Capitale.

I commenti sono chiusi